Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Portale Epatite e malattie del fegato
Malattie autoimmuni

colangite sclerosante

Buongiorno, ringraziando per le risposte avute il 3 ed il 6 Maggio 2019, non essendomi chiari alcuni punti mi permetto di chiedere : - steatosi e danno epatico vanno di pari passo? mi spiego : posso avere all'ecografia una steatosi epatica lieve da anni e di contro un danno epatico importante al fegato? - posso avere con transaminasi a 190 ,fosfatasi e gamma gt alte un fibroscan a 12 kpa,pero' solo una lieve steatosi? con funzionalita' epatica normale? cosa penserebbe lei di questi risultati nel complesso? ho sempre immaginato che una progressione della malattia di fegato oltre che negli esami del sangue ( piastrine,ptt,emoglobina,albumina ecc) si potesse desumere anche dall'ecografia che magari via via che il danno procede dimostra un fegato sempre piu' steatosico e con i classici segni della fibrosi avanzata o cirrosi,forse mi sbaglio allora? In soldoni, una lieve steatosi depone per un danno limitato? o sono due cose diverse? potrei avere una steatosi lieve ma comunque un danno importante? Inoltre vorrei chiedere : ha senso misurare gli acidi biliari in chi assume deursil? se sono alti dipende dall'assunzione del farmaco che comunque e' un acido biliare o dal danno epatico? Con le conoscenze che abbiamo ad oggi ed i farmaci in sviluppo, si puo' ragionevolmente credere arriveremo ad una terapia che stabilizzi o addirittura faccia retrocedere la malattia o il danno epatico? o ,purtroppo per noi,e' solo illusione? in quanti anni? si e' ritornati sui trial delle staminali,e' stato pubblicato anche qui su Epac il 15 Aprile, in questi mesi ci saranno test su 20 pazienti presso il policlinico dal Prof. Alvaro. Visti i test gia' sull'essere umano questa potrebbe essere a breve davvero la rivoluzione nella cura del fegato? o per noi ancora l'ennesima illusione di cura? da non medico sembra quasi inverosimile che nel 2019 non vi sia una terapia,per l'unico organo peraltro capace di autorigenerarsi. e' proprio vero siamo in mano alle case farmaceutiche. Per fortuna cè gente come voi che ci fa sperare nella ricerca. Grazie
Dott.MarcoCarboneSpecialista in Gastroenterologia ed Epatologia
ASST Monza - Centro per le Malattie Autoimmuni del Fegato

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buongiorno
Andiamo per ordine:
- la steatosi ecografica non va in parallelo con il danno epatico da PSC. L'ecografia mette in evidenza un quadro di cirrosi che sonciste nella fase avanzata della malattia (che non ha niente a che fare con la steatosi).
- gli acidi biliari nell'adulto (eccetto che per la donna in gravidanza) non vanno misurati perchè poco accurati.
- Per la PSC sta iniziando una sperimentazione clinica con l'acido NORursodesossicolico. Anche l'acido obeticolico è in fase di sperimentazione. Molte altre molecole speriamo entreranno in sperimentazione entro qualche anno.

Un caro saluto

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione