Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Portale Epatite e malattie del fegato
Malattie autoimmuni

quali esami clinici è opportuno effettuare per diagnosi differenziale

astenia, dolori ginocchia-cervicale-spalle, difficoltà concentrazione, anemia (sideremia 20)
Salve, nel 2014 dopo un ricovero di oltre un mese mi è stata diagnosticata la RCU, dal luglio 2018 diagnosi mutata in Pancolite. Positività al LAC non costante. Contestualmente con diagnosi pancolite mi fu sospesa azatioprina (assunta costantemente dal marzo 2014) e sostituita con salazopyrina. A gennaio in conseguenza di grave astenia effettuo i controlli e risulta rcu in remissione ma GOT 386, GPT 499, GammaGT 91, fosfatasi alcalina 157, BilirubTot.1,60 - Bilirub. Diretta 0,34, INR 1,65) dopo circa 15 gg per peggioramento effettuo ricovero: risultano positivi autoanticorpi Ab anticitoplasma neutrofilli (cAnca) e Ab antinucleo (IFA) AST 402 U/L; AL T 651 U/L; ALP 157 U/L; GGT 109 UI/L, alterazione degli indici coagulativi (INR 1.52, APTT ratio 1.36). Ad eco addome e ColangioRM risulta tutto nella norma, ma "via biliare principale di normale calibro all'ilo ( 6 mm), immediatamente nel tratto piu distale appariva dilatato ( dilatazione cistica 7 mm) per poi normalizzarsi nel tratto intrapancreatico 5 mm...milza di diametro longitudinale lievemente aumentato (12.3 em DL),"- lieve ipergammaglobulinemia- . A fine febbraio 2019 viene decisa la sospensione della salazopyrina, per verificare ma dopo un iniziale abbassamento delle transaminasi segue un successivo rialzo ( i valori di GOT e GPT sono passati da circa 650 a febbraio, a 289/372 il 19 aprile con lmmunoglobuline Classe G 2472.00 - didimero 1099 , poi di nuovo 11 maggio salite GOT 440- GPT 552 GammaGT 67 - VES salita a89 - APTT ratio salita 1.40 - APTT sec. in salita 43,60 - ) dunque da metà maggio viene decisa assunzione di deltacortene (50 mg al mattino) + Rock d3. Nel giro di 15 giorni abbassamento delle transaminasi (GOT 41,00 - GPT 94,00 - GammaGT 42, Bilirubina Totale 1,31 e Diretta scese lievemente 0,52- PT% 68,00 - INR 1,37 ). Per ora i medici dicono non sia necessario effettuare biopsia epatica perchè i dati indicherebbero diagnosi certa e stato solo inziale dell'epatite autoimmune (dat l' immediata risposta l deltacortene). Chiedo: posso escludere rischio sclerosante? Potrebbe trattarsi di CBP ? Vi sono altri esami che andrebbero consigliati per una diagnosi diffrenziale (circa il tipo di epatite autoimmune e stadiazione) ?voi consigliereste la biopsia epatica o altro tipo di esame tipo fibroscan o altro ? se si: da subito o più avanti e ev. quando? Grazie per i consigli che vorrete/potrete darmi !
Dott.MarcoCarboneSpecialista in Gastroenterologia ed Epatologia
ASST Monza - Centro per le Malattie Autoimmuni del Fegato

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buongiorno,
L'andamento clinico della sua epatite è caratteristico della epatite autoimmune per cui la diagnosi di certezza (prima di eseguire terapia steroidea) si fa con la biopsia epatica. Essendo già in steroide ed avendo nettamente migliorato le transaminasi la biopsia epatica potrebbe essere meno utile ai fini diagnostici (la risposta allo steroide è un criteri diagnostico), ma permetterebbe comunque di stadiare meglio la malattia (e capire quanto danno sia stato fatto finora).
Il fibroscan è poco accurato se il fegato è ancora infiammato.
Un cordiale saluto

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione