Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Portale Epatite e malattie del fegato
Malattie autoimmuni

Risposta a quesito del 15/3 scorso

Alla mia domanda sulla possibilità di utilizzare nuovi farmaci per la cura della PSC ho ricevuto questa risposta:“Anche se, come per la malattia prima del trapianto, l'acido ursodesossicolico non è riconosciuto come terapia, a molti paziente viene prescritto. Non ci sono dati riguardo al possibile uso di acido obeticolico, e non è prescrivibile ed è sconsigliabile.” Vorrei chiedere perché ritenete sconsigliabile l’uso di acido obeticolico ed anche se è consigliabile l’utilizzo dell’acido ursodesossicolico che nel mio caso sembra non funzionare. Grazie e cordiali saluti Antonella
Dott.PietroInvernizziMedico specialista in Gastroenterologia
UOC Gastroenterologia
ASST Monza

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buon giorno, quello che le è stato risposto corrisponde alle raccomandazioni delle società scientifiche epatologiche nazionali ed internazionali, raccomandazioni che vengono date considerando rigorosamente le evidenze medico-scientifiche disponibili su specifici argomenti. Nel caso della terapia per pazienti affetti da CSP l'utilizzo di acidi biliari per bocca non è controindicato, tranne che a dosaggi molto alti (>25-30 mg/kg/die), anche se non si è dimostrata la loro capacità di bloccare la progressione della malattia in tutti i pazienti trattati. Ovviamente, è totalmente controindicato ed altamente sconsigliato l'uso di farmaci ancora in via di sviluppo sperimentale, tra i quali anche l'acido obeticolico. Chieda presso il centro di riferimento dove è in cura di fornirle le pubblicazioni scientifiche a riguardo per un suo approfondimento. Saluti.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione