Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Portale Epatite e malattie del fegato
Malattie autoimmuni

colangite sclerosante/cbp

Buonasera, ho anche io una colangite cronica, una colangite dei piccoli dotti almeno dal 2008, visitando il sito leggo di potenziali farmaci,di potenziali terapie : gia' un paio di anni fa si rispondeva '' tra 2 o 3 anni potrebbero essere disponibili''...a questo punto chiedo...visto che due anni sono gia' passati....vi e' qualcosa che possiamo davvero attenderci al di la dell'ottimismo e la fiducia che non bisogna mai perdere? nella colangite dei piccoli dotti e' possibile utilizzare l'acido obeticolico? del norurso non se ne sente piu' parlare come all'inizio il cilofexor e' in fase III primis infine,ma non per importanza ci sono le tanto menzionate cellule staminali...un Prof. di Roma senz'altro noto a tutti gia' qualche anno fa veniva spesso menzionato su tutte le testate giornalistiche -questa terapia avrebbe permesso di bloccare la fibrosi e di curare la cirrosi epatica ma ad oggi non si ha nulla di concreto. In ultimo...trapianto fecale. Dovesse puntare lei su una di queste soluzioni...su quale punterebbe? ve ne e' qualcuna in particolare,in base alle sue conoscenze attuali,che potrebbe dar davvero una mano per evitare un trapianto e rendere stabile la malattia? Di che tempi avremmo bisogno ancora affinche' questo accada? o siamo davvero,come io penso,ancora nel buio piu totale,nonostante i vari ottimismi? Alcuni mie compagnid i sventura sostengono di aver sostituito l'acido deursodesossicolico con il taurodesossicolico,so che cambia pochissimo,ma sostengono di avere esami migliori e sintomi rientrati...puo' essere? vi e' bisogno di chiedere allo specialista e di aggiustare la dose per provare a cambiare? tra quanto tempo sara' prescrivibile il norurso? ed il cilofexor? riduranno davvero la fibrosi epatica stabilizzando o rallentando la malattia? o e' ancora presto per dirlo? quando lo potremmo sapere? mentre le staminali ed il trapianto fecale...quando potremmo avere qualche notizia in piu? Insomma...tra quanti anni riusciremo a curare cirrosi e colangite sclerosante cosi come e' accaduto per l'epatite c senza dover ricorrere ad un trapianto? Grazie saluti Francesco
Dott.MarcoCarboneSpecialista in Gastroenterologia ed Epatologia
ASST Monza - Centro per le Malattie Autoimmuni del Fegato

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buongiorno

Questa è un domanda che ricorre spesso ed a cui abbiamo già più volte risposto.
Nella colangite sclerosante primitiva c'è un grosso impegno della comunità scientifica e medica per sviluppare nuovi farmaci.

Come apripista vi sono due farmaci in fase di sperimentazione avanzata, norUDCA e cilofexor per cui i trial clinici sono ancora aperti. Tuttavia non avremo novità sulla loro efficacia e sicurezza prima di 2-3 anni.

Dati sul TUDCA sono scarsi in letteratura e per ora non lo prescriviamo con regolarità.

Il trapianto fecale è ancora lontano dalla clinica nella CSP.

Tuttavia vi sono numerose altre molecole in diverse fasi di sperimentazione che ci rendono ottimisti sul futuro trattamento di questa malattia.

Un cordiale saluto

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione